venerdì 3 luglio 2020

Balene all’orizzonte


Siamo stati in California e per vari motivi le balene non le abbiamo viste, così è stato anche alle isole Vesteralen in Norvegia, ma il  “santuario dei cetacei” al largo della Riviera dei Fiori ci ha ripagato con emozionanti avvistamenti.

mercoledì 24 giugno 2020

Ritorno a Canossa


Tra i motivi per andare o ritornare a Canossa, ci sono i sabati sera estivi, con le atmosfere conviviali matildiche, l’ascolto di racconti tra storia e leggenda su Matilde e le  spettacolari camminate notturne attorno alla mitica Rupe, ai calanchi e al magico labirinto, cuore di Matilde.  

sabato 13 giugno 2020

Il fascino delle Dolomiti Friulane


Tra le molteplici e straordinarie bellezze del Friuli, terra che Ippolito Nievo definiva “un piccolo compendio dell’Universo”, alcune suscitano emozioni particolari. Fra queste, la Valcellina, il lago di Barcis e la val Cimoliana, dominata dal “campanile” della val Montanaia, che Mauro Corona ha scalato più di 200 volte. 

martedì 19 maggio 2020

Imperia, città “double face”

Spettacolare vista su Porto Maurizio a Imperia

Oneglia e Porto Maurizio sono le due facce della stessa medaglia. Due caselli autostradali, due stazioni ferroviarie, due porti, due dialetti, ma una visita da compiere, tra scenografie e atmosfere diverse. Questa è Imperia.

giovedì 7 maggio 2020

Mesner Mountain Museum, a rischio sopravvivenza



Reinhold Messner lancia un grido d’allarme: causa Covid-19, assenza di visitatori e mancanza di fondi, i suoi musei della montagna, tra il Sudtirolo e il Cadore, rischiano la chiusura.  

domenica 19 aprile 2020

Jutland, “finis terrae” danese



La  duna di Rubjer Knude e quelle del deserto di Rabjierg Mile sono le protagoniste sabbiose dell’ultimo lembo della penisola dello Jutland. E’ un sorprendente angolo di Danimarca, fatto di luci vibranti e di selvaggi paesaggi marini, di colorati villaggi  e di ricordi vichinghi.

lunedì 13 aprile 2020

Pietra di Bismantova, la Via Crucis che non ti aspetti


Uno dei sentieri escursionistici che salgono ai piedi della rupe più famosa d’Emilia, la Pietra di Bismantova, è stato trasformato in un suggestivo percorso della Via Crucis. L’ultima stazione si trova a ridosso dell’”orto dei frati”, un’area boschiva di pregio naturalistico, recuperata e resa fruibile ai visitatori da fine marzo 2019.